PRIMO MARELLA GALLERY

UNUSUAL MATERIALS AND FORMS FOR A NEW AESTHETIC

14 dicembre 2023 - 30 gennaio 2024

Primo Marella Gallery è lieta di annunciare la sua prossima nuova mostra nella galleria di Milano! La galleria proporrà una esibizione collettiva, in cui verrà analizzato un preciso fenomeno, ovvero: "L'inusuale proposto dagli artisti africani: nel materiale e nella forma".

 

UNUSUAL MATERIALS AND FORMS FOR A NEW AESTHETIC

COMING FROM SELECTED AFRICAN ARTISTS

 14 dicembre - 30 gennaio 2024

PRIMO MARELLA GALLERY MILANO 

Viale Valtellina 31, 20159 Milano

 

Un tempo si diceva che l’arte contemporanea dovesse essere qualcosa che rompesse gli schemi di una visione precisa e delineata di estetica. Doveva osare, provocare, stupire e spiazzare lo spettatore.
Tutt’oggi si ha questo credo, ma in maniera subdola si percepisce che qualcosa non è più la stessa. La “sfida” che ogni artista ha con se stesso pare che a volte sia ben delineata, definita da uno schema geometrico, di idee e di visioni. Sembra esserci un preconcetto, una regola non scritta, qualcosa di ferreo che pone dei limiti o confini nella visione di un artista. Ostacolo che generalmente viene superato solo nel caso della creazione di sculture.
Certamente nel corso della storia dell’arte sono stati innumerevoli gli artisti che si sono spinti al di fuori della tela orizzontale, quadrata o, circolare. Tuttavia, sono quasi sempre state esplosioni personali, concezioni uniche, di alto livello in determinati casi, ma che non hanno dato vita a una corrente definita.
Fino a quando a un certo punto entra in gioco l’Africa, priva di disponibilità di materiali e di binari precostituiti per la creazione di un’opera. Per altri sarebbe stata una maledizione, per loro invece è stata una benedizione. La capacità di un artista la si può comprendere nell’osservare l’universalità di pensiero che lo invade, ovvero come la propria visione si espanda qualunque essa sia la sua situazione, vita, luogo di appartenenza.
Del resto questo rese le avanguardie di un tempo ciò che sono oggi sotto un punto di vista di riconoscimento critico/artistico.

C’è una forza, una volontà potente di potersi esprimere, attraverso ogni modo e mezzo disponibile. Ciò potrebbe ricordare l’arte povera ad una prima impressione, ed è corretto, ma il discorso è ben più ampio in questo caso.

L’utilizzo del materiale inusuale è qualcosa che appartiene a questi artisti. Non si tratta semplicemente "dell’opzione B”, ma di una scelta che seppur anticipata da difficoltà economiche, parte con il principio di creare qualcosa di nuovo, non visto, unico nel panorama artistico contemporaneo. Nell’esistenza di questi artisti non è mai vissuto un preconcetto, un fondamento che indica delle regole precise, un qualcosa che regole non ne ha. Mi riferisco alla creatività e all’arte.


“Once you free your mind about the concept of harmony and of art being “correct” you can do whatever you want.” - Giorgio Moroder
E così è stato per questi artisti. Ciò che più celebriamo con questa mostra è la pura capacità d’innovazione di pensiero. Non è solo ciò che riguarda il materiale, ma è la grande abilità di composizione spaziale e la chiara visione che accompagna l’utilizzo e accostamento dei diversi medium l’uno accanto all’altro.
Il sapiente utilizzo di questi materiali è il risultato di questa creazione, con i quali gli artisti generano composizioni dalla geometria indefinita, variabile, ma indubbiamente intrigante e intricata.
L’intreccio dei vari materiali crea un racconto unico all’interno delle opere, dove ogni caratteristica viene risaltata ma al contempo amalgamata nell’immaginaria composizione dell’artista. E così un tappo di bottiglia non è più un rifiuto, lo stesso vale per il tessuto o per una sacchetto di plastica. Tutti diventano dei fondamentali accordi nel firmamento immaginario dell’artista, il quale meticolosamente posiziona e conferisce una personale appartenenza ad ogni oggetto per una sua opera.
Ciò indica più che mai due aspetti: il primo, una libertà di pensiero priva di regole, il secondo - oltre che una grande maestria - un’incredibile capacità evolutiva e innovativa che pone le basi per la nascita di una corrente non formalizzata, ma che la galleria propone grazie al proprio studio approfondito su questo genere di artisti, perché queste pratiche stanno cambiando la percezione della forma usuale, dando una nuova interpretazione e direzione ai canoni dogmatici dell'estetica corrente.


 ARTISTI PRESENTATI: JOËL ANDRIANOMEARISOA, IFEOMA U. ANYAEJI, ABDOULAYE KONATÉ, TROY MAKAZA, SAMUEL NNOROM, MOFFAT TAKADIWA

Sentimental Negotiations Act VII

Joël Andrianomearisoa

Sentimental Negotiations Act VII
2013
Wood, paint, pocket mirrors
250 x5,5 x 5,5 cm

Sentimental Negotiations Act VII
2013 - Wood, paint, pocket mirrors - 250 x5,5 x 5,5 cm

Fahavaratra Acte

Joël Andrianomearisoa

Fahavaratra Acte
2018
Tessuto
160 x 100 cm

Fahavaratra Acte
2018 - Tessuto - 160 x 100 cm

Sérénade des hauts plateaux acte 4

Joël Andrianomearisoa

Sérénade des hauts plateaux acte 4
2018
Tessuto
160 x 100 cm

Sérénade des hauts plateaux acte 4
2018 - Tessuto - 160 x 100 cm

Sérénade des hauts plateaux acte 2

Joël Andrianomearisoa

Sérénade des hauts plateaux acte 2
2018
Textile
160 x 100 cm

Sérénade des hauts plateaux acte 2
2018 - Textile - 160 x 100 cm

Maison Imaginaire

Joël Andrianomearisoa

Maison Imaginaire
2020
Geometric structure installation
54 x 90 x 49,5 cm

Maison Imaginaire
2020 - Geometric structure installation - 54 x 90 x 49,5 cm

Motif central Peulh

Abdoulaye Konaté

Motif central Peulh
2021
Textile
237 x 334 cm

Motif central Peulh
2021 - Textile - 237 x 334 cm

Black Poems

Joël Andrianomearisoa

Black Poems
2021
Pittura spray su tessuto
130 x 90 cm

Black Poems
2021 - Pittura spray su tessuto - 130 x 90 cm

Black Poems

Joël Andrianomearisoa

Black Poems
2021
Pittura spray su tessuto
130 x 90 cm

Black Poems
2021 - Pittura spray su tessuto - 130 x 90 cm

Meaning responsibility and contentment part 3

Troy Makaza

Meaning responsibility and contentment part 3
2022
Silicone infuso con pittura
218 × 114 cm

Meaning responsibility and contentment part 3
2022 - Silicone infuso con pittura - 218 × 114 cm

Eze Fuo eze anochie, (When a king leaves another replaces him – no condition is permanent)

Ifeoma U. Anyaeji

Eze Fuo eze anochie, (When a king leaves another replaces him – no condition is permanent)
2022
Plasto-yarning, Repurposed used non-biodegradable plastic bags (Plasto-yarns) bottles, wire mesh, twine, Bubblies
150 × 435 × 18 cm

Eze Fuo eze anochie, (When a king leaves another replaces him – no condition is permanent)
2022 - Plasto-yarning, Repurposed used non-biodegradable plastic bags (Plasto-yarns) bottles, wire mesh, twine, Bubblies - 150 × 435 × 18 cm

Pageantry of the daily bread part 3

Troy Makaza

Pageantry of the daily bread part 3
2022
Silicone infused with paint
185 x 170 cm

Pageantry of the daily bread part 3
2022 - Silicone infused with paint - 185 x 170 cm

Vertigo

Joël Andrianomearisoa

Vertigo
2022
Natural fibers
40 x 40 cm

Vertigo
2022 - Natural fibers - 40 x 40 cm

Vertigo

Joël Andrianomearisoa

Vertigo
2022
Cotton
70 x 50 x 15 cm

Vertigo
2022 - Cotton - 70 x 50 x 15 cm

Judging by Language

Moffat Takadiwa

Judging by Language
2023
Tasti di computer e fili di plastica
250 x 210 x 30 cm

Judging by Language
2023 - Tasti di computer e fili di plastica - 250 x 210 x 30 cm

Earth Component

Samuel Nnorom

Earth Component
2023
African wax print fabric
163 × 140 × 14 cm

Earth Component
2023 - African wax print fabric - 163 × 140 × 14 cm

The Dancer

Samuel Nnorom

The Dancer
2023
African wax print fabric
230 × 83 × 83 cm

The Dancer
2023 - African wax print fabric - 230 × 83 × 83 cm

Moving Form

Samuel Nnorom

Moving Form
2023
African wax print fabric
60 × 72 × 15 cm

Moving Form
2023 - African wax print fabric - 60 × 72 × 15 cm

Untitled

Troy Makaza

Untitled
2023
Silicone infused with paint
103 x 276 cm

Untitled
2023 - Silicone infused with paint - 103 x 276 cm

Clouded thought

Samuel Nnorom

Clouded thought
2023
Tesuto African Wax
152 x 122 x 23 cm

Clouded thought
2023 - Tesuto African Wax - 152 x 122 x 23 cm

Untitled

Troy Makaza

Untitled
2023
Silicone infused with paint
208 X 78 CM

Untitled
2023 - Silicone infused with paint - 208 X 78 CM

Japa Syndrome

Samuel Nnorom

Japa Syndrome
2023
African Wax Print Fabric
510 x 315 x 30 cm

Japa Syndrome
2023 - African Wax Print Fabric - 510 x 315 x 30 cm

Motif Nigeria

Abdoulaye Konaté

Motif Nigeria
2023
Textile
193 × 150 cm

Motif Nigeria
2023 - Textile - 193 × 150 cm